Viaggi nelle Filippine: perché visitarle e cosa vedere


mare filippine

La Repubblica delle Filippine è uno stato confinato interamente in un arcipelago di isole. Si trovano nel Sud-Est Asiatico, più precisamente nell'oceano Pacifico. L'intero stato comprende 7107 isole, e la sua costa è una delle più estese di tutto il mondo. La maggior parte delle isole è ricoperta da una densa foresta tropicale e hanno origine vulcanica. Il monte più alto delle Stato è il Monte Apo, che si trova sull'isola di Mindanao. Il clima quasi tutto l'anno è tropicale e umido e tra Luglio e Ottobre è frequente il passaggio di uragani e tifoni. Nonostante tutto, le isole sono una delle meta di vacanze più ambite e rinomate del mondo. Il turismo è la risorsa economica che mantiene ancora in vita gran parte delle isole della Repubblica. Ambienti incontaminati, immersi nella natura, coste grandissime, mare stupendo, rendono quasi tutte le isole un vero e proprio paradiso tropicale. La capitale è Manila, situata sull'isola più grande dell'arcipelago, è uno dei centri cosmopolita più grandi della Terra anche se la povertà ne fa da padrona. Per raggiungere le Filippine vi sono almeno 85 aeroporti pubblici, ma il più importante è sicuramente quello internazionale di Ninoy Aquino. L'arcipelago filippino grazie al suo clima tropicale, all'estensione territoriale e all'orografia è uno dei luoghi con una biodiversità più alta. Infatti in quasi tutte le isole sono presenti diversi villaggi e strutture turistiche che permettono di fare bellissimi tour attraverso la natura incontaminata. La flora e la fauna è sia di origine asiatica che australasiatica, in quanto la Repubblica filippina si trova vicino alla linea di Wallace che separa l'Asia dall'Oceania. Le acque dell'Oceano Pacifico che circondano l'arcipelago ospitano ben 2.000 specie di pesci circa e altri panorami subacquei formati da coralli, alghe e perle, tanto da rendere numerosissime le immersioni dei turisti. La foresta tropicale e pluviale delle Filippine è una delle più protette e controllate al mondo, visto che negli ultimi decenni è stata praticata una deforestazione illegale che ha portato alla scomparsa di numerose specie animali e di piante e altre sono in via d'estinzione. Basti pensare che circa 3.200 specie di piante non sono presenti in nessuna parte del Pianeta! Le specie di animali che è possibile trovare sono molteplici, soprattutto uccelli, tra i quali la più rara è l'Aquila delle Filippine. Ma non è solo la natura l'unico motivo dei migliaia di viaggi dei turisti, infatti l'arcipelago filippino è ricco anche di arte, musica, letteratura e tradizioni gastronomiche. Per quanto riguarda l'architettura, chiese, strutture ed edifici sono totalmente ispirati all'architettura spagnola, anche se dopo la dominazione americana nella Seconda Guerra Mondiale ha cambiato un po' anche questo aspetto. La musica è una vera e propria particolarità isolana che condisce le vacanze di ogni turista. E' soprattutto la musica folclorica eseguita dagli indigeni locali che rende il clima filippino gioioso e caratteristico. Gong, xilofono, cetra, flauto e bambù sono gli strumenti più utilizzati dalla popolazione locale. Infine la gastronomia filippina, anch'essa influenzata dalle varie dominazioni, offre dei piatti assolutamente speciali, soprattutto a base di pesce e carne di maiale. I prodotti tipici sono il riso, cucinato in svariatissimi modi e il pesce latte, presente solamente nelle acque filippine.